The “interviù”: Rosy

intervista_rosy-001

Rosy: due cani, una voliera piena di energici uccellini, un manipolo di tartarughe, un  laghetto pieno di pesci di cui non si conosce più il numero preciso, un marito decisamente paziente e last but not least… tre figlie decisamente adolescenti!

Dimenticavamo, non una ma due carriere o meglio un mestiere impiegatizio diurno e una passione-studio nei week end: l’aloe! Esperta dei benefici di questa potente pianta ne dispensa a tutti quanti capitano a tiro, sperando che serva anche un po’ a tener a bada le ondivaghe emozioni di una  prole richiestiva e tutta al femminile: Giorgia, Alice e Daria.

Amante di tutto quanto è naturale ha chiamato le dolci cagnette col nome di due fiori: Iris e Daisy. A guardar bene la brillantezza del loro pelo ci viene un sospetto: quanto aloe bevono al giorno? Mamma Rosy avrà certamente trovato il modo di somministralo anche  loro.

Molta energia, tanta condivisione, un bel po’ di allegria sembrano esser gli ingredienti della sua famiglia, ah dimenticavamo… due gocce di aloe, essenziali per una perfetta riuscita!

Ecco la sua “Interviù”!

  • In quale momento hai compreso che l’infanzia era finita?
    Quando ci siamo ritrovati all’improvviso soli nei week end o ad uscire senza loro; Giorgia e Alice hanno 18 mesi di differenza: se stava a casa una l’altra la seguiva a ruota. Senza genitori è più divertente e spesso con loro anche la piccola…
    All’inizio può sembrare bello, ti ritrovi ad assaporare quel senso di libertà… ma in fondo cosa c’è di più bello di una famiglia in continuo movimento?
  • Descrivi ciascuno dei tuoi figli in una frase:

    Giorgia 19 anni: la patatona di casa, dolce e affettuosa sempre pronta a stringerti in un abbraccio
    Alice  17 anni: dall’apparenza fredda, nordica coi capelli rossi, sempre in movimento.. difficilmente parte da lei ma… se riesci a stringerla in un abbraccio è facile che si sciolga!
    Daria 12 anni: ha iniziato a parlare tardi, probabilmente le sorelle parlavano  per lei, ora non sta zitta un attimo;  in casa per me è Polpetta… per il resto della family  è Vodafone (tutto gira intorno a te!)

  • Qual’è la cosa che fanno regolarmente e ti fa più arrabbiare?
    Sarebbe meglio dire la cosa che non fanno regolarmente… vale a dire tenere in ordine la loro stanza,  a volte sembra scoppiata una rivoluzione… io ci ho rinunciato, passo mezza  giornata a mettere in ordine e poi… non dura neanche 10 minuti (poi ci sono le parolacce per fortuna ”non regolarmente”)

  • Qual’è la cosa che ti fa più piacere?
    Adoro soffermarmi a parlare con loro, la vita frenetica a volte ce lo impedisce, abbiamo sempre i minuti contati  ma quando accade e si aprono e si confrontano è meraviglioso!

  • Quando ti capita di vedere in loro gli stessi atteggiamenti di quando erano piccoli?Giorgia scoppia a piangere proprio come quando era piccola… basta poco magari nei momenti in cui è più stanca o nervosa per qualche motivo e da una parola in su fiumi di lacrime…
    Il motto per Alice é “la miglior difesa è l’attacco”, è sempre stato così… credo di aver detto tutto.
    Daria, molto più simile a Giorgia caratterialmente, tiene il broncio, ma è ancora piccola per certi versi

  • Quando ti capita di veder in loro quei segni che sono invece i germogli dell’età adulta?
    Sono molto indipendenti, e direi anche responsabili!  Pur studiando ancora sono sempre alla ricerca di lavoretti per potersi guadagnare qualcosa (Giorgia è già la seconda estate che si trasferisce 3 mesi al mare per lavorare,  Alice ha iniziato quest’anno e spesso lavora anche nei week end). La piccola invece arriva a casa e si prepara il pranzo in autonomia! E spesso prepara dei bei pranzetti anche per tutta la famiglia!

  • Le grandi liti sono dovute a…
    Alle loro risposte, certe volte esagerate!! E naturalmente rispondono male a me!!
    La mancanza di rispetto mi fa andare fuori di testa! Col papà non ci provano… 

  • Il modo migliore per far pace è…
    Stringersi in un abbraccio.

  • Da piccoli dicevano sempre:
    mamma!!

  • Adesso dicono sempre:
    mamma!!

  • Appena transitate nell’età adulta ti aspetti che diranno:
    avevi ragione… tra l’altro è già capitato!

  • Cosa ti auguri per loro, che sogni speri possano realizzare?
    Il mio sogno più grande per loro: che siano felici e innamorate della vita!

  • Il vostro week end in quattro righe
    Fino a qualche anno fa: sveglia, colazione, un po’ di compiti e via da qualche parte… mare d’estate, montagna d’inverno con cani al seguito.
    Adesso: sveglia, colazione, un po’ di compiti e via da qualche parte ma solo con Daria e le bassotte, le altre spesso e volentieri non ci sono (ah questi  fidanzati lontani!!!..)

  • Qual’è il miglior consiglio che ti ha dato qualcuno a proposito di adolescenza?Ricordo di una volta in cui mi è stato detto di sopravvivere… all’epoca ho trovato la parola terrificante (se ci penso non è così sbagliata… ma negoziare mi sembra più appropriato!

  • Scrivi una domanda a cui ti piacerebbe rispondere… e poi rispondi 🙂
    Cosa vorresti fare da grande?
    Sicuramente la maestra e poi la mamma…
    Per un po’ ho fatto la maestra d’asilo… poi sono diventata anche mamma!!! Meglio di così!

  • Ci regali un saluto?
    È la stessa frase che ripeto spesso anche a loro…”Il segreto per vivere felici è innamorarsi della vita ogni giorno”

Advertisements

Anno nuovo!

View More: http://ceciliakphotography.pass.us/simona_francesca

Anno nuovo, appunto.
Tempo di buoni propositi, lunghe liste… che presto perderemo da qualche parte. Che anzi le abbiamo già perse, senza gran dispiacere peraltro, così, pazienza se non l’abbiamo seguita.
Al 10 del mese la mia l’aveva già mangiata il gatto. Che peccato.

Ma è anche tempo di rinnovamento e di restauri.
E così, voilà, stiamo facendo il nostro sito ancora più portentoso. Qui sopra una piccola anticipazione, l’avrete notata!

(Veramente a proposito di restauri, dovremmo ringraziare Cecilia, per ‘sto mezzo miracolo!)

E il gatto mangiatutto che ronfa sul sofà l’avevate notato?!